Normativa

Ecco tutte le norme che regolano l'attività di Guida Alpina e Accompagnatore di Media Montagna

Informativa per gli utenti della montagna che si affidano al servizio delle guide

Crediamo che essere informati sia il primo passo per chi persegue la sicurezza, e crediamo sia giusto che tutti coloro i quali affidano la propria vita nelle mani di una guida siano informati sulla normativa vigente che regolamenta l'attività di accompagnamento in montagna.

Le due figure professionali della Guida Alpina e dell'Accompagnatore di Media Montagna, hanno l'obbligo per legge di avere una assicurazione verso i propri clienti in caso di incidente e frequentare ogni tre anni corsi di aggiornamento.

Da sempre, ma con notevole incremento negli ultimi tempi, ci vengono segnalati casi di persone che senza nessun titolo o autorizzazione, che quindi esercitano abusivamente la professione, svolgono l'attività di accompagnamento, dietro compenso, giocando sull'ignoranza in materia e sulla buona fede di molti frequentatori della montagna. Tali persone NON SONO AUTORIZZATE a svolgere queste attività, non possono offrirvi nessuna credenziale sul fatto che siano realmente capaci di valutare rischi e pericoli, mettendovi opportunamente in sicurezza e garantendo la responsabilità civile in caso di incidenti. Ogni volta che uscite con una guida è un vostro diritto chiedere il tesserino di appartenenza e controllare che siano iscritte all'albo professionale del Collegio Regionale delle Guide Alpine e degli Accompagnatori di Media Montagna.

La normativa di riferimento: