Nuova condanna del Tribunale di Belluno per esercizio abusivo della professione di Guida Alpina

Pena di 5 mesi ad una guida ambientale che accompagnò su sentiero attrezzato

Il 04 luglio 2018 il Tribunale di Belluno ha emesso una nuova condanna per esercizio abusivo della professione di Guida Alpina nei confronti di una Guida Ambientale che nel 2012 aveva accompagnato un gruppo su un sentiero attrezzato del Sass de Stria prima e del Lagazuoi poi.
La legge parla chiaro: solo le Guide Alpine hanno la necessaria formazione certificata per accompagnare su sentieri attrezzati e ferrate. Come il giudice Riposati aveva già chiarito in una sentenza precedente "accompagnare persone in montagna vuol dire anche assumersi la responsabilità di dirigere e di proteggere queste persone in un ambiente a loro non familiare e comunque potenzialmente pericoloso, e farlo senza le qualifiche necessarie non può essere considerata una infrazione lieve".
La condanna è a 5 mesi, con pena sospesa, le motivazioni della sentenza tra 90 giorni.